giovedì 21 marzo 2013

Amori, patemi e follie

E' da un botto di tempo che non aggiorno il blog, ma ormai il mio stare al pc è racchiuso in "visto che non hai niente da fare me lo presti il computer per chattare con il mio ragazzo? xxoxoxoxo" e di conseguenza resto collegata 5 minuti precisi per poi abbandonarlo alle grinfie della mia coinquilina. Ah come sono generosa.

Sono successe tante cose a casa mia -intesa come casa universitaria- e ancora non riesco a fare un quadro della situazione senza dimenticare qualche passaggio...
Gente che torna dopo anni di tira e molla dicendo di amarmi
Gente che torna dopo un anno e dice di amarmi ancora
Gente che torna dopo mesi e dice di amarmi e allo stesso tempo odiarmi
Gente che torna dopo settimane e dice di volersi "prendere un drink ;;)"
Gente che torna dopo giorni dicendomi che gli manco
E poi c'è una persona che non si fa sentire da un giorno e io mi sento morire.

Come diceva "lo scrittore di fait clab": Chi ami e chi ti ama non sono mai la stessa persona"
Dannazione se è vero. 3 persone mi amano. 1 mi vuole bene e 1 vuol "prendersi un drink" e fra tutte queste il mio interesse va verso colui che ultimamente mi caga a malapena per chissà quale losco motivo. La bizzarra abitudine dell'uomo medio nei miei confronti di annusarmi, scappare e tornare dopo secoli è qualcosa di altamente fastidioso.

Ma non è di questo di cui voglio parlare oggi. In questo post spiegherò al mondo intero perché le BridgetJones hanno problemi con gli uomini.
*parte musica di superQuark*

La BridgetJones -che abbrevieremo con B- ama ricevere messaggini. Le piace sapere che qualcuno la stia pensando mentre è intento a fare altro ed apprezza quando questo qualcuno lo palesizzi con un "Ti penso.". Tuttavia la B non ama conversare 24h su 24 con il maschio. E' più forte di lei ma non riesce a mandare o ricevere i tanto in voga "Cheffai? :) "
Proprio non ce la fa. Lei che possibilmente è seduta sul divano a mangiare nutella direttamente dal barattolo è costretta a mentire pur di apparire sobria e aggraziata
"Sto leggendo un libro sulla guerra di Sarajevo, ci sentiamo più tardi".
Per questo rifuggirà da quelle offerte del tipo YOU&ME.

Un'altra situazione interessante delle B sono le etichette: fidanzati, amici e scopamici.
Per una B è importante capire quando una relazione si fa seria e solitamente questo avviene su un divano, luogo sacro della B che condividerà solo con l'uomo della sua vita. Lei non può farne a meno, ma sentirà il bisogno convulso di capire in cosa si tramuterà quell'amichevole uscita a bere un caffè. E' vitale sapere se farsi le sopracciglia al prossimo appuntamento qualora ci sia aria di relazione seria, nasconderle un po' se è una scopa amicizia e farle crescere con noncuranza se è un'amicizia. Sono fattori basilari per una B in quanto pigra oltre natura.

*finisce musichetta*

Nella prossima puntata: Sesso&Coccole

4 commenti:

  1. Io che non me ne sono mai andata e continuo ad amarti.

    RispondiElimina
  2. Credo di amarti anch'io, andiamo a prenderci un drink? ;3

    RispondiElimina